SOGNI di FEGATO

Dal testo “FONDAMENTI DI MEDICINA TRADIZIONALE CINESE” di F. Bottalo e R. Brotzu, Ed. Xenia e “I SOGNI in MEDICINA CINESE” di M. Corradin, T. D’Onofrio, R. Brotzu e C. Di Stanislao

In MTC Fegato e Cistifella vengono visti come un’unità funzionale, quindi hanno funzioni simili, per quanto il primo sia appellato Generale delle Armate e il secondo Giudice o Ministro della Giustizia. Il Fegato presiede alla difesa, ma è legato anche all’assalto, come impeto e irruente vitalità. Irruenza che può divenire violenza se non opportunamente diretta ed espressa. Si occupa del fluire libero del Qi (l’energia vitale che ci anima e scorre dentro di noi) e questa funzione si può analizzare su diversi livelli:

  1. Emozioni
  2. Digestione e assimilazione
  3. Secrezione della Bile
  4. Azione sul sangue in genere e sulle mestruazioni in particolare
  5. Equilibrio sonno-veglia

 

SOGNI di FEGATO secondo la MTC

I testi classici riportano sogni di Vuoto (deficit energetico), di Pienezza (eccesso energetico, compressione), e di energia in rimonta contraria (queste condizioni fanno riferimento al Qi e al suo moto e direzione).

  • Vuoto: sogni di funghi, piante fresche, foreste, di invasione del giardino da parte di piante malefiche.
  • In primavera: presenza di qualche “minaccia” per cui ci si nasconde (sotto un albero, in mezzo alle piante o ai rovi), senza la capacità di muoversi, terrorizzati.
  • Correre, scappare inseguiti da uno sconosciuto. Il tutto in presenza di una situazione affettiva intensa.
  • Pienezza: collera, litigi, essere esposti a venti impetuosi da cui si rischia di essere trascinati via.
  • Turbe del movimento per eccesso: fuga disordinata. Per difetto: incapacità di muoversi.
  • Sogni in cui qualcosa si rompe e non è possibile terminare un lavoro o arrivare a destinazione.
  • Essere in ritardo, perdere un mezzo (treno, autobus, aereo).